Gentili Familiari,

riceviamo notizia dalle Autorità Sanitarie del superamento della fase più acuta della pandemia con la quale il Paese intero si sta confrontando.
Come sapete anche la Residenza si è dovuta difendere da tale emergenza sanitaria, adottando le misure di cautela utili a ridurre per quanto possibile i rischi di diffusione del contagio.
In quest’ottica – secondo i DPCM, le indicazioni normative regionali ed ASL – si è provveduto alla chiusura degli ingressi dall’esterno a nuovi ospiti, visitatori ed estranei ed all’adozione di protocolli di gestione del personale.
Tali misure, il senso di responsabilità del personale e la buona sorte – come saprete la malattia ancora per molti versi ignota si diffonde in modi subdoli e che attraverso i cosiddetti “soggetti asintomatici” possono sfuggire ai controlli – hanno consentito per il momento di evitare il diffondersi del virus e nessun ospite della struttura è risultato positivo.
Vi ringraziamo nuovamente della pazienza e collaborazione con la quale avete contribuito a tale risultato.

Mercoledì 27 maggio la Regione ci ha comunicato le linee guida alle quali ci dovremo attenere per la “Fase 2” che protraggono i divieti e le limitazioni di accesso ai visitatori, agli estranei ed ai nuovi ingressi, indicando le modalità straordinarie con le quali debbano eventualmente avvenire.
Per la metà del mese entrante la Regione attende di verificare l’effetto delle misure di “riapertura” sugli indici di contagio.

Proseguendo nella linea di prudenza che siamo certi condividerete, intendiamo attenerci strettamente a tali indicazioni. Pertanto, quanto alla possibilità di realizzare brevi incontri con i familiari, stiamo predisponendo misure idonee perché essi possano avvenire come previsto: solo nei casi autorizzabili, in area esterna alla struttura, solo su prenotazione, in numeri giornalieri tali da consentire rispetto delle regole di distanziamento sociale ed adozione dei dispositivi.

Con una prossima apposita comunicazione – che seguirà alle attese valutazioni delle autorità sanitarie regionali sull’andamento della epidemia – Vi daremo indicazioni circa il tempo ed il modo con il quale saranno fissati e potranno avvenire detti incontri con i familiari.
Vi chiediamo quindi cortesemente di attendere tali successive istruzioni.

Cordiali saluti,

Il Direttore
Bertrand Barut

VIDEO


GALLERY
 FOTOGRAFICA

COLLABORA CON NOI

LE NOSTRE 
CERTIFICAZIONI